Firmato il decreto per attribuire l’ultima tranche dei fondi 2013 alle scuole paritarie

di Giulia Boffa
ipsef

GB – E’ stato firmato il decreto che dà il via libera all’ultima parte rimanente dei fondi stanziati per il 2013, dopo la denuncia fatta pochi giorni fa di un ritardo nella firma dovuto ad un passaggio non necessario alla Corte dei Conti.I fondi provengono da un recupero dei tagli previsti nella Legge di Stabilità del 2013.

GB – E’ stato firmato il decreto che dà il via libera all’ultima parte rimanente dei fondi stanziati per il 2013, dopo la denuncia fatta pochi giorni fa di un ritardo nella firma dovuto ad un passaggio non necessario alla Corte dei Conti.I fondi provengono da un recupero dei tagli previsti nella Legge di Stabilità del 2013.

Soddisfatto anche il sottosegretario all’Istruzione uscente Gabriele Toccafondi,anche se "non mancano le preoccupazioni per il 2014, ma con il lavoro fino ad ora svolto mi sento di dire che siamo sulla buona strada, soprattutto se il tema verrà affrontato realisticamente e non ideologicamente".

Dei 223 milioni di euro attesi, ne mancano all’appello 3, che dovrebbero essere recuperati. Degli altri 220 milioni stanziati nel capitolo di spesa 1.299, oltre un quinto (52,4) andrà alle paritarie della Lombardia, seguite da quelle della Campania (29,9), del Veneto (26,8), del Lazio (42,9), dell’Emilia Romagna (17,2) e del Piemonte (14). Le altre Regioni si collocano tutte al di sotto dei 10 milioni di euro.
 

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare