Firma digitale DS/DSGA, conservazione proposta contrattuale fornitura servizio e revoca certificato. Nota Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur, con la nota n. 599 del 15 marzo 2018, impartisce istruzioni relativamente a: modalità di conservazione delle copie cartacee dei moduli di “Accettazione della Proposta Contrattuale per la fornitura del Servizio Postecert Firma Digitale Titolari dipendenti MIUR”; modalità richiesta di revoca del certificato in caso di smarrimento delle credenziali di firma.

CONSERVAZIONE COPIE CARTACEE

Il servizio di firma digitale, com’è noto, è realizzato dal Miur al fine di fornire a Dirigenti Scolastici e DSGA delle scuole pubbliche italiane una firma elettronica qualificata.

Relativamente alle modalità di conservazione delle copie cartacee dei moduli di “Accettazione della Proposta Contrattuale per la fornitura del Servizio Postecert Firma Digitale Titolari dipendenti MIUR”, nella nota si forniscono le seguente istruzioni:

  • L’utente di segreteria che utilizza la funzione SIDI “POLIS FIRMA DIGITALE – CONFERMA RICHIESTA CERTIFICATO” deve stampare in triplice copia la Accettazione della Proposta Contrattuale di cui sopra.
  • Le tre copie:
  1. devono essere firmate sia dall’utente che richiede il certificato (previo riconoscimento de visu con esibizione del documento di riconoscimento originale) che dell’addetto di segreteria;
  2. sono destinate rispettivamente all’archivio della scuola, al fascicolo personale del richiedente e al richiedente stesso.
  3. La copia, destinata all’archivio della scuola, va protocollata e conservata per 20 anni.
  • Non si deve inviare nessuna copia a Poste Italiane s.p.a., in quanto tale invio è di competenza del SIDI.

RICHIESTA REVOCA CERTIFICATO IN CASO DI SMARRIMENTO DELLE CREDENZIALI DI FIRMA

Per la revoca del certificato, l’utente:

  • deve scaricare il  “Modulo richiesta sospensione e revoca/riattivazione” scaricabile da questo link.
  • scaricato il modulo, deve richiedere la revoca, tramite lo stesso, a Poste SPA.

Al fine suddetto, è possibile seguire le indicazioni presenti nell’apposito “Manuale Operativo”, reperibile a questo link.

Nella nota vengono indicate due possibili modalità per procedere alla revoca:

1. scaricare il documento “Modulo di richiesta revoca/sospensione/riattivazione – richiesta con firma digitale”

  • Il richiedente deve essere il DS o il DSGA della stessa scuola, che ha ancora la firma digitale attiva, o lo stesso titolare nel caso in cui possegga altra firma digitale.
  • Il soggetto titolare del certificato da revocare è il DS o il DSGA che ha smarrito le credenziali (Password e PUK).
  • Il documento va firmato digitalmente dal soggetto richiedente (il DS o il DSGA della stessa scuola che ha ancora la firma digitale attiva) ed inviato via mail a [email protected] con in copia la “DG per i contratti, gli acquisti, i sistemi informativi e la statistica – Ufficio 4” ([email protected] ).

2.  scaricare il documento “Modulo di richiesta revoca/sospensione/riattivazione – richiesta in forma cartacea”.

Il titolare deve poi:

  • compilare il modulo in ogni sua parte e presentarlo ad un ufficio postale, richiedendo una copia timbrata dall’ufficio postale stesso,in modo che ne sia leggibile l’identificativo;
  • scansionare ed inviare copia della richiesta timbrata dall’ufficio postale alla “DG per i contratti, gli acquisti, i sistemi informativi e la statistica – Ufficio 4” ( [email protected] ).

DOPO LA REVOCA

Una volta effettuata l’operazione di revoca sopra descritta, l’interessato deve:

  • consultare regolarmente la funzione SIDI – Firma Digitale – “Gestione certificati digitali” attendendo che compaia l’indicazione della richiedibilità del certificato digitale;
  • richiedere un nuovo certificato, con le medesime modalità di richiesta del precedente, facendo riferimento alle indicazioni fornite dalla funzione SIDI -> Firma Digitale -> “Gestione Certificati Digitali” e alla documentazione presente in SIDI, nell’area “Documenti e Manuali” -> “Firma digitale DS/DSGA” -> “Guide operative e materiale di supporto” (In caso di problemi, l’utente è invitato a contattare il numero verde 800 903 080.)
  • controllare la casella di posta @istruzione.it e conservare le informazioni in esse contenute.

Queste le informazioni che arriveranno nell’email e che vanno conservate:

 Codice di Attivazione
 Il PIN di Firma
 La Password di Firma scelta (questa informazione non viene inviata in nessuna email, è nota solo all’utente stesso)
 Il Codice PUK
 Il Codice Univoco e il Codice di Sospensione del Certificato Digitale

nota Miur

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare