Firenze: si cercano supplenti per infanzia e primaria. Il modello di domanda

di Lalla
ipsef

red – I circoli didattici e gli Istituti Comprensivi di Firenze e Provincia hanno difficoltà nel reperire docenti per supplenze brevi e temporanee per la Scuola dell’Infanzia e per la Scuola Primaria. La limitazione è che può presentare domanda solo il personale che, in possesso dei requisiti richiesti, non sia inserito già nelle graduatorie ad esaurimento e/o di istituto di altra provincia. L’elenco delle scuole con posti a disposizione.

red – I circoli didattici e gli Istituti Comprensivi di Firenze e Provincia hanno difficoltà nel reperire docenti per supplenze brevi e temporanee per la Scuola dell’Infanzia e per la Scuola Primaria. La limitazione è che può presentare domanda solo il personale che, in possesso dei requisiti richiesti, non sia inserito già nelle graduatorie ad esaurimento e/o di istituto di altra provincia. L’elenco delle scuole con posti a disposizione.

L’ufficio Scolastico di Firenze pubblica l’elenco delle scuole in cui si ricerca personale.

Coloro che siano in possesso dei requisiti sottoelencati e che non siano inseriti già nelle graduatorie ad esaurimento e/o di istituto di altra provincia, possono presentare presso le scuole della provincia di Firenze domanda di messa a disposizione, secondo il facsimile allegato:

• Laurea in Scienze della Formazione Primaria – indirizzo Elementare
• Laurea in Scienze della Formazione Primaria – indirizzo Scuola dell’Infanzia
• Diploma di Scuola Magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/02 (Scuola Infanzia)
• Diploma di Istituto Magistrale, anche sperimentale psico-socio-pedagogico, conseguito entro l’anno sc.2001/02 (Scuola Infanzia e Scuola Primaria)

Le scuole, acquisite le domande, formeranno elenchi di docenti a disposizione fuori graduatoria, dopo averli graduati secondo le Tabella di II e III fascia allegate al D.M.62/2011 di aggiornamento delle graduatorie di Istituto.

Avviso

Elenco scuole

Modello di domanda messa a disposizione

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare