Fioroni e l’assist grazioso a Gelmini

Di Lalla
Stampa

di Vincenzo Pascuzzi – Con tempistica forse non casuale, l’ex ministro Fioroni ha scritto al Corriere della Sera una lettera in cui esprime alcuni suoi punti di vista e ipotesi sui problemi della scuola. La lettera è stata pubblicata l’8 ottobre in coincidenza singolare con l’inizio dell’Assemblea Nazionale del PD a Busto Arsizio. All’o.d.g. di questa assemblea c’era anche il tema “ Scuola” riassunto in un documento preliminare titolato “Guardiamo al futuro. Dieci proposte per la scuola di domani”. È da ritenere che Fioroni avrebbe ben potuto avanzare le sue osservazioni e proposte alla commissione che ha preparato il documento detto. Invece così ha forse voluto rimarcare la specificità della sua posizione. A quale scopo?

di Vincenzo Pascuzzi – Con tempistica forse non casuale, l’ex ministro Fioroni ha scritto al Corriere della Sera una lettera in cui esprime alcuni suoi punti di vista e ipotesi sui problemi della scuola. La lettera è stata pubblicata l’8 ottobre in coincidenza singolare con l’inizio dell’Assemblea Nazionale del PD a Busto Arsizio. All’o.d.g. di questa assemblea c’era anche il tema “ Scuola” riassunto in un documento preliminare titolato “Guardiamo al futuro. Dieci proposte per la scuola di domani”. È da ritenere che Fioroni avrebbe ben potuto avanzare le sue osservazioni e proposte alla commissione che ha preparato il documento detto. Invece così ha forse voluto rimarcare la specificità della sua posizione. A quale scopo?

Ancora con tempistica anch’essa forse non casuale, l’attuale ministro Gelmini ha subito risposto a Fioroni con una lettera pubblicata sul Corriere dell’11 ottobre. Gelmini (“il ministro più contestato del quarto governo Berlusconi” secondo Luigi La Spina su La Stampa di oggi) sostanzialmente concorda con le idee del suo predecessore (peraltro pochissimo apprezzato allora e rimpianto ora) e incensa e
applaude il dialogo e il dibattito costruttivo. Ma non si capisce dialogo e dibattito con chi, con il solo on. Fioroni? Oppure la sortita dell’ex ministro è avvenuta su incarico riservato dello stesso PD? Gelmini scrive per cercare di recuperare la sua immagine e lo fa solo ora dopo che da oltre due anni le sue riforme “ciafrugliate” hanno palesemente portato tutta la scuola nel caos, alla
ribellione e agli scioperi, tanto che anche a destra se ne sono accorti e alcuni cominciano a denunciarlo.

(1) Guardiamo al futuro. Dieci proposte per la scuola di domani”.

http://www.partitodemocratico.it/allegatidef/an_scuola1109007.pdf

(2) Il centrosinistra non può solo difendere i precari

http://www.tuttoscuola.com/public/uploads/000/cds_fioroni.pdf

(3) Fioroni: il centrosinistra non deve arroccarsi sui precari

http://www.tuttoscuola.com/cgi-local/disp.cgi?ID=23915

(4) Gelmini: la riforma e la necessità del dialogo

http://rstampa.pubblica.istruzione.it/utility/imgrs.asp?numart=UJPFC&numpag=1&tipcod=0&tipimm=1&defimm=0&tipnav=1

(5) GELMINI: ” IL CENTROSINISTRA NON PUO’ SOLO DIFENDERE I PRECARI”

http://www.freenewsonline.it/2010/10/11/scuola-gelmini-il-centrosinistra-non-puo-solo-difendere-i-precari/

(6) La Gelmini apre al PD

http://www.tuttoscuola.com/cgi-local/disp.cgi?ID=23935

(7) La scommessa azzardata del ministro Gelmini

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/201010articoli/59328girata.asp

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche