Fioramonti: scuola è la grande istituzione invisibile che ha più peso di tutte le altre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il  Ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, partecipando nel carcere minorile Fornelli di Bari alla firma di un protocollo d’intesa con Camera dei deputati e Ministero della Giustizia ha ricordato le parole di Piero Calamandrei. 

“E’ dall’istruzione che noi ricominciamo a ricostruire questo Paese, ricominciamo a ricostruirlo anche e soprattutto lì dove operano le persone con più difficoltà, dalle periferie, dalle aree interne, dai luoghi
con condizioni socio-economiche più difficili”. ha affermato il Ministro

“Partire da chi ha commesso degli errori, da chi si è trovato
a vivere in realtà più svantaggiate rispetto agli altri ha un
valore simbolico per il resto del Paese” ha proseguito il ministro.

“L’istruzione  è un grande volano di sviluppo e oggi simbolicamente ma fattivamente firmiamo questo protocollo d’intesa per portare la nostra presenza come alte cariche dello Stato, insieme alla presenza di tutti coloro che fanno scuola in questo Paese a cui va il mio ringraziamento”.

“Un Paese che per troppo tempo – ha detto Fioramonti – ha dimenticato il ruolo rivoluzionario e radicalmente emancipatorio della scuola. Un’istituzione che Calamandrei definì più importante del Parlamento, più importante del Governo e più importante di tutte le altre istituzioni. E’ la grande istituzione invisibile che ha più peso di tutte le altre. Ed è da lì che dobbiamo ripartire, è da questa grande condizione che si rifà il Paese investendo in scuola”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione