Fioramonti, sui posti liberi di Quota 100 subito docenti abilitati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Fioramonti, nella puntata di ieri di Piazza pulita, tra le varie tematiche affrontate ha parlato anche di quota 100: “Può diventare un’opportunità”.

Quota 100 ha portato via 17mila docenti e 5mila Ata, perché nelle scuole manca il personale, quota 100 è stato un errore?” chiede Formigli al ministro Fioramonti.

Il sistema ha dei tempi storicamente lunghi,  e delle inefficienze, spesso esiste il posto, esiste la cattedra, c’è chi ha diritto a quel posto, ma la macchina non riesce ad attivarsi per cui deve arrivare il supplente – spiega il ministro- Quota 100 può diventare un’opportunità ma se si libera il posto si deve essere in grado di rimpiazzarlo immediatamente con un idoneo, con un abilitato, se ciò non avviene diventa un problema. Quota 100 è una misura sperimentale che io non ho condiviso particolarmente, ma era parte di un accordo di Governo, che si può trasformare in un’opportunità per la scuola, ma dipende da scuola a scuola, da regione a regione, da provveditorato a provveditorato. Va bene perché aiuta un  pensionato e un nuovo lavoratore, però il sistema deve mettersi al passo“, conclude Fioramonti.

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione