Fioramonti, mi sto battendo per avere i 100 euro lordi aumento stipendio docenti. Bisogna valorizzare scuola [INTERVISTA]

Stampa

Intervista al Ministro Fioramonti in occasione della presentazione della nuova campagna Digital per la scuola. Abbiamo parlato di dati OCSE, ma anche di stipendio docenti e di cosa servirebbe alla scuola. 

Una conferenza per presentare il piano digital per la scuola ma anche l’occasione per parlare di dati OCSE PISA e Legge di Bilancio 2020. Come si lega il tutto?

Fioramonti: noi oggi abbiamo presentato una proposta di campagna per la valorizzazione della scuola, per raccontare la scuola in modo diverso.

La scuola va valorizzata in tanti modi, con risorse economiche e risorse immateriali.

I dati OCSE PISA ci restituiscono dati negativi: rischiamo di perdere una generazione, siamo ai livelli più bassi d’Europa, questo significa pregiudicare il futuro di un Paese.

Lei si è sempre battuto per l’aumento dello stipendio dei docenti? E’ una chiave risolutiva? E’ una chiave di partenza?

Fioramonti: La valorizzazione della scuola passa anche dalla valorizzazione di chi ci lavora. Mi sto battendo per avvicinarci il più possibile a quei cento euro lordi che avevo indicato al momento del mio insediamento.

Di cos’altro averebbe bisogno la scuola?

Fioramonti: La scuola avrebbe bisogno di tante cose: tempo pieno in tutte le scuole, mense scolastiche di qualità, innovazione tecnologica, corsi di formazione docenti continui per i docenti, infrastrutture anche per gli studenti, sostegno, scuola deve essere inclusiva.

L’intervista

Fioramonti, stipendi docenti troppo bassi. Così bonus merito diventa concorrenza fra poveri

Stampa

Come fare educazione civica Digitale: dagli ambienti digitali alle fake news, dal Sexting alla netiquette. Corso con iscrizione e fruizione gratuite