Fioramonti: lotta al precariato, sicurezza, diritto allo studio le mie priorità

WhatsApp
Telegram

Il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, in un’intervista rilasciata a Rai News pochi giorni fa: sicurezza a scuola, lotta al precariato e diritto allo studio le sue priorità.

La scuola, l’università e la ricerca sono essenziali per lo sviluppo economico del Paese. L’economia della conoscenza è l’unica direzione possibile per noi, quindi investire in scuola e ricerca è fondamentale. Continuo la battaglia affinché ci siano tutte le risorse che servono, aleìmeno tre miliardi nella legge di Bilancio. Sono preoccupato per ché dalle prime bozze della legge di Bilancio le risorse potrebbero essere di meno, ma il gioco è ancora aperto: la legge la stiamo scrivendo e io resto positivo” spiega Fioramonti.

“Le priorità – sottolinea il ministro – sono la sicurezza e il diritto allo studio, quindi mettere le scuole in sicurezza, ma anche dare un orizzonte temporale più lungo al lavoro degli insegnanti con la lotta al precariato. E poi dare agli studenti le borse di studio: ci sono tanti ragazzi meritevoli all’università che non riescono a ottenere le borse perché non bastano i soldi“.

Fioramonti si sofferma poi sulla tragedia del bambino morto a Milano: “Un lutto per la scuola, io ho voluto portare la mia vicinanza alla dirigente scolastica e al mondo della scuola, in punta di piedi e con tutto il rispetto dovuto in queste situazioni. La sicurezza non passa soltanto dall’edilizia scolastica: servono scuole accoglienti, servono docenti ben pagati, serve personale amministrativo almeno nei numeri significativi, e forse la tragedia si sarebbe potuta evitare se ci fossero stati più personale amministrativo e personale di polizia e di servizio che avrebbero potuto bloccare il bambino“.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria (utile anche per STEM), il corso Orizzonte Scuola per prova scritta e orale. Aggiunte nuove simulazioni. Con simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO