Fioramonti: docenti eroi civili, con 30 ragazzi in classe, edifici fatiscenti e presidi-reggenti

Stampa

Il ministro dell’istruzione Lorenzo Fioramonti alla stampa estera: Docenti italiani eroi civili, Paese sottofinanzia la scuola e l’istruzione.

Questo Paese sottofinanzia la scuola e l’istruzione da troppo tempo: servirebbero 5 miliardi l’anno, se volessimo tornare al livello del 2008 servirebbero 25 miliardi e siamo sotto la media dei Paesi Ue, la mia richiesta
di 3 miliardi è dunque modesta e pragmatica“.

Solo 1,6 miliardi servono per il rinnovo del contratto dei docenti” ha aggiunto Fioramonti.

E sui docenti italiani il ministro afferma:”Eroi civili, con 30 ragazzi in classe, pochi amministratori nelle scuole, edifici fatiscenti e presidi-reggenti, responsabili di 3-4 mila ragazzi è difficile lavorare: si chiede veramente troppo“.

Se dovessi scrivere un libro lo intitolerei: ‘La scuola italiana, nonostante tutto’: nonostante tutte le difficoltà il nostro sistema di istruzione è grande, produce scienziati e ricercatori ammirati in tutto il mondo che tuttavia lavorano con un decimo dei fondi degli altri Paesi: come se si arrivasse primi ad una maratona con una palla al piede. Il nostro sistema di istruzione va aiutato, per troppo tempo non si è investito” ha detto il ministro.

Sui prossimi concorsi, Fioramonti ha precisato che quello straordinario deve portare i docenti il 1° settembre in cattedra, quello ordinario si concluderà alla fine del prossimo anno.

Decreto scuola: concorso straordinario, ordinario, dirigenti tecnici e Ata. Tutti i provvedimenti

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole