Fioramonti, anche i precari sono rimasti delusi da lei e dal suo staff. Lettera

ex

inviata da Lina Contino – Caro Onorevole immagino la sua grande delusione. Pazienza che ci può fare. Prima o poi capita a tutti.

Sapesse quale grande delusione hanno dovuto subire i docenti precari delle scuole paritarie quando si sono visti esclusi dal Concorso straordinario.

Per fortuna il Presidente della Repubblica ha avuto una perplessità. Allora voi subito vi siete attivati: Si li ammettiamo ma non per il ruolo; ma soltanto per l’abilitazione (altra grossa delusione e mortificazione), li ammettiamo però il servizio deve essere stato svolto tutto nelle scuole paritarie e dopo varie proteste il  servizio va bene anche misto ma con delle clausole che io chiamo imbrigliamenti.

Come vede caro Onorevole non è il solo ad avere avuto una grande delusione ma con una differenza che, se Lei lo vuole, può continuare ad essere un politico invece ai docenti precari delle scuole paritarie è stata preclusa la possibilità di passare di ruolo.

Sono sicura che per i docenti precari delle scuole paritarie sarebbe bene che insieme a Lei si dimettesse tutto lo staff del MIUR.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia