Fioramonti: 3 miliardi per l’istruzione si trovano, pensiamo ad altre tasse virtuose

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il ministro dell’istruzione Lorenzo Fioramonti, in un’intervista al Corriere della Sera: “Nessun taglio sulla scuola, le risorse si trovano”.

Sto lavorando per trovare le risorse per la scuola, l’università e la ricerca. Le mie proposte sono già note: fisco intelligente con rimodulazione Iva su consumi dannosi alla salute e all’ambiente, in particolare una tassa di scopo sui voli aerei e una sugar tax” ha affermato Fioramonti, che all’inizio del mandato aveva espresso l’idea di reperire 2 miliardi per la scuola e uno per l’università.

Non solo la proposta di tassare le merendine e i voli aerei, il ministro riferisce che “si sta ragionando su altre tasse definite ‘virtuose’ perché indirizzano verso comportamenti ecologici e sostenibili”. A tal proposito Fioramonti sottolinea che, in occasione della festa per i 10 anni del M5S, Di Maio ha proposto “tasse differenziate alle aziende” per fare in modo che si disincentivi l’uso della plastica tassando meno chi imbottiglia le bibite con il vetro.

Sono convinto che le risorse, i tre miliardi appunto, si trovano: necessari per far ripartire l’istruzione. È necessario invertire la tendenza, negli altri grandi Paesi europei si mira all’istruzione per accrescere l’economia, mentre noi tagliamo” conclude il ministro.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione