Fino a 1000 euro di multa ai genitori degli studenti che fanno i bulli. La decisione del sindaco di Riva Ligure: “Non vanno giustificati, ma sensibilizzati”

WhatsApp
Telegram

Riva Ligure, un paesino della Liguria, sta affrontando una questione cruciale: il bullismo tra i giovani. Il sindaco Giorgio Giuffra ha annunciato piani per imporre multe ai genitori dei ragazzi che si comportano da bulli. Queste multe possono essere pagate in denaro o mediante servizi in percorsi rieducativi.

La misura, che segue una serie di altre iniziative audaci del comune, è un tentativo di contrastare l’aumento dei casi di bullismo e cyberbullismo.

Il sindaco, segnala La Repubblica, ha dichiarato che l’obiettivo principale è punire comportamenti che causano danni ad altre persone o alla proprietà pubblica. Le sanzioni non avranno un impatto penale e l’intento non è sostituirsi all’autorità giudiziaria. Invece, si tratta di un tentativo di sensibilizzare le famiglie sull’importanza di una corretta educazione dei figli e del rispetto delle norme di convivenza civile.

Nel prossimo Consiglio comunale, Giuffra presenterà una proposta per modificare il regolamento di polizia urbana, introducendo un nuovo articolo. Questo consentirà al Comune di imporre sanzioni ai genitori dei ragazzi che manifestano comportamenti pregiudizievoli per la sicurezza urbana e dannosi per la convivenza civile.

Giuffra ha osservato che molti genitori non sottovalutano il fenomeno del bullismo e comprendono la gravità dei comportamenti dannosi dei loro figli. Per questi genitori, esisterà l’opzione di convertire la multa in un progetto di recupero. Tuttavia, in altre situazioni, il bullismo viene minimizzato o addirittura giustificato. In questi casi, l’imposizione di una sanzione potrebbe essere il catalizzatore necessario per aiutare le famiglie a capire l’importanza di un comportamento rispettoso.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia