Fine del precariato, stipendio europeo, concorsi. Socialisti al fianco dei docenti

Stampa

Luca Fantò  Referente nazionale PSI scuola  – Si è tenuto l’ 11 luglio, in piazza Montecitorio, il sit-in organizzato dal PSI in difesa della scuola pubblica.

La fine del precariato ed il ripristino della continuità didattica in tutti gli istituti scolastici, uno stipendio europeo per docenti e per tutto il personale della scuola, concorsi che diano certezze a chi vi partecipa e non siano causa di continui ricorsi, salvaguardia dell’istituzione scolastica pubblica, non regionalizzabile poiché unica ancora in grado di offrire pari opportunità a tutti i nostri giovani.
Sono queste le richieste che i socialisti hanno fatto al Ministro Bussetti.
Noi socialisti siamo al fianco di docenti e personale scolastico, certi che una scuola pubblica efficiente non possa che scaturire dal rispetto di chi in essa lavora.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia