Fine anno scolastico e stop restrizioni Covid: da domani si riparte senza obblighi. Via obbligo vaccini, mascherine e DaD

WhatsApp
Telegram

La chiusura dell’anno scolastico 2021/22 pone fine alle restrizioni anti Covid nelle scuole. Decade l’obbligo di vaccinazione per il personale scolastico, l’obbligo di indossare le mascherine e si chiude l’era della didattica a distanza. Questo è quanto previsto al momento. Senza nuovo provvedimento del governo tutte le misure previste cessano il loro effetto oggi 31 agosto. Da domani si riparte con un nuovo anno scolastico e indicazioni nuove.

Sulla fine degli obblighi è stato chiaro il Ministero con la nota 1998 del 19 agosto. Le disposizioni emergenziali in ambito scolastico “esauriscono la loro validità al 31 agosto 2022 e, in assenza di ulteriore specifiche proroghe o rinnovi, non prolungano i loro effetti nel prossimo anno scolastico 2022/2023“.

Tuttavia, “fino al 31 dicembre 2022, il Ministro della Salute, di concerto con i Ministri competenti per materia o d’intesa con la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, può adottare e aggiornare linee guida e protocolli volti a regolare lo svolgimento in sicurezza dei servizi e delle attività economiche, produttive e sociali“.

Si riparte senza restrizioni

Da domani valgono le Indicazioni strategiche dell’Istituto superiore di sanità “che consentono di ‘prepararsi ed essere pronti’ per la mitigazione delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico“.

Quindi dal 1° settembre:

  • stop all’obbligo di vaccinazione per dirigenti, docenti e ATA
  • stop all’obbligo di indossare le mascherine
  • stop al quadro normativo sulla gestione dei casi di positività
  • stop alla distanza di sicurezza di un metro

Fine anche della didattica a distanza per i positivi. Il Ministero ha chiarito questo aspetto con una FAQ:

Gli alunni positivi possono seguire l’attività scolastica nella modalità della didattica digitale integrata?

No. La normativa speciale per il contesto scolastico legata al virus SARS-CoV-2, che consentiva tale modalità, cessa i propri effetti con la conclusione dell’anno scolastico 2021/2022.

Si potrà accedere a scuola con sintomatologia respiratoria lieve, mentre sarà vietato l’accesso a chi è positivo al Covid e ha temperatura corporea superiore a 37,5 °.

Un Vademecum inviato alle scuole spiega le indicazioni per il nuovo anno scolastico.

Per approfondire:

Rientro a scuola, gestione contatti con casi positivi: obbligo FFP2 per 10 giorni, tampone solo se ci sono sintomi

Ritorno a scuola, come gestire i casi Covid: per rientrare in classe serve tampone negativo. Le nuove misure ministeriali

Ritorno in classe, i docenti fragili possono utilizzare le mascherine FFP2. VADEMECUM Ministero

Rientro a scuola, col raffreddore si può stare in classe: “condizione frequente per i bambini”. Le indicazioni del Ministero

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur