Fine anno scolastico. Anquap: a rischio pagamenti compensi docenti e ATA, funzioni strumentali, ore per sostituzione colleghi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La legge 107/2015 prescriveva l’approvazione del nuovo regolamento sulla contabilità scolastica. Sono trascorsi tre anni e – denuncia l’ANQUAP Associazione Nazionale Quadri delle Amministrazioni Pubbliche – ma non è stato ancora emanato.

“Dagli uffici ministeriali – ricorda Giorgio Germani, presidente di Anquap – nello scorso mese di marzo si dava per imminente la firma e pubblicazione del nuovo regolamento di contabilità. È trascorso oltre un mese e mezzo e il testo del regolamento non è stato ancora emanato”.

E non è l’unico problema in fatto di contabilità, viste le difficoltà nel caricamento sui singoli POS delle scuole dei finanziamenti dell’anno 2018 (8-12 milioni di euro) necessari per pagare i compensi accessori al personale docente e ATA, costituiti da indennità di direzione del DSGA, prestazioni aggiuntive del personale Docente e ATA, funzioni strumentali, incarichi specifici, ore eccedenti per sostituzione colleghi assenti. Si stanno per chiudere le attività didattiche, il personale ha reso prestazioni aggiuntive per le quali deve essere remunerato e i soldi non vengono messi nelle disponibilità delle scuole.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione