Finanziare i genitori delle private discrimina gli studenti delle pubbliche

Stampa

Questo il principio della sentenza del 2 aprile 2014 con la quale viene dichiarato incostituzionale il finanziamento a favore degli studenti delle paritarie della Lombardia da parte della Regione.

Questo il principio della sentenza del 2 aprile 2014 con la quale viene dichiarato incostituzionale il finanziamento a favore degli studenti delle paritarie della Lombardia da parte della Regione.

Si tratta di quella "Dote scuola" che è stata additata come modello da adottare a livello nazionale e che consiste nell'erogazione di finanziamenti a favore degli studenti frequentanti le scuole paritarie.

Pratica che il tribunale ha dichiarato illegittimo, perché comporta una parità di trattamento tra gli studenti nella medesima situazione di bisogno economico, ma che frequentano la scuola pubblica.

In pratica, secondo i giudici, il trattamento economico privilegiato riservato alle famiglie di chi frequenta scuole non statali, “incide in modo pregiudizievole sugli studenti”.

Il ricorso è stato promosso dalla FLC CGIL e dall’Associazione Non Uno di Meno che giorno 30 gennaio manifesteranno davanti alla Regione Lombardia per chiedere di introdurre elementi di equità di  “sostegno al reddito” per le scuole elementari e per il triennio delle superiori pubbliche.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur