Finanziamento di 700.000 euro per la lingua friulana da parte della Regione

di Giulia Boffa
ipsef

Red – La regione Friuli Venezia Giulia ha deciso di stanziare 700.000 euro per l’insegnamento del friulano nelle scuole dell’infanzia e primarie per il prossimo anno, cifra che si aggiunge ai 950mila euro già stanziati con la Finanziaria del 2013.

L’insegnamento curricolare della marilenghe potrà contare quindi su 1 milione 650mila euro, evidenzia l’assessore regionale di riferimento, Gianni Torrenti.

Red – La regione Friuli Venezia Giulia ha deciso di stanziare 700.000 euro per l’insegnamento del friulano nelle scuole dell’infanzia e primarie per il prossimo anno, cifra che si aggiunge ai 950mila euro già stanziati con la Finanziaria del 2013.

L’insegnamento curricolare della marilenghe potrà contare quindi su 1 milione 650mila euro, evidenzia l’assessore regionale di riferimento, Gianni Torrenti.

Quasi 220mila euro in meno nel confronto con l’anno scorso (1.777.714 per le statali e 91.355 per le paritarie) in una condizione però di generale contenimento della spesa.

Il bacino d’utenza comprende esattamente la metà della popolazione scolastica del Friuli Venezia Giulia compresa tra la scuola dell’infanzia e le medie. Complessivamente i bambini e ragazzi di questa età che si sono seduti sui banchi di scuola l’anno scorso sono stati 111 mila 350. Di questi 55.736 – pari per l’appunto al 50,15% – sono quelli che risiedono nei Comuni censiti e dichiaratisi friulanofoni tra le tre province di Udine, Pordenone e Gorizia.

Ultimo dato tra gli studenti friulanofoni il 70,4% ha chiesto esplicitamente di potere avere l’insegnamento della lingua madre sui banchi di scuola. In termini assoluti, sui 55mila che potrebbero chiederlo si sono espressi positivamente quasi 40mila. A Pordenone su un totale di 9.079 iscritti, il 57%, pari a 5.207 alunni, ha scelto il friulano.

L’insegnamento del friulano è diventata anche occasione di lavoro. Infatti, ai 1.045 insegnanti iscritti nell’apposito albo per l’insegnamento della lingua, quest’anno entro la scadenza del 5 luglio si sono aggiunte altre 200 nuove istanze di iscrizione.

Il milione 650mila euro è destinato alle scuole dell’infanzia e alle primarie, mentre gli alunni delle medie usufruiscono dell’insegnamento con progetti finanziati annualmente dalla Regione con bando.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione