Financial Times: Il costo della chiusura delle scuole sarà molto alto

Stampa

Tenere le scuole chiuse avrà un costo altissimo. A dirlo è il quotidiano finanziario inglese che disegna un quadro del suo paese.

Anche nel Regno Unito, Boris Johnson alla fine si è dovuto arrendere al diffondersi del Coronavirus ed è stato costretto al lockdown.

L’articolo del quotidiano inglese, ripreso dal sito Startmag ,  mette a confronto alcune incongruenze sotto la gestione del Premier britannico. “Da un lato – scrive Tim Hartford, una delle penne migliori – la maggior parte dei bambini non tornerà a scuola prima di settembre. Dall’altro, gli zoo riaprirebbero i battenti”.

Il giornalista sostiene che non ci sono rischi per i bambini, quindi le scuole potrebbero riaprire in tranquillità. I docenti – di conseguenza – non dovrebbero correre grandi rischi proprio in virtù del fatto che i giovani non sono “vettori virali”.

Inoltre, secondo i dati registrati, gli insegnanti non sono risultati essere fra le categorie a rischio, così come anche osservando la situazione di altre nazioni, le scuole sono risultate “uno dei tanti posti dove il virus può diffondersi” ma non certo allo stesso livello di ristoranti e trasporti pubblici.

Al contrario il costo dell’isolamento sociale dei bambini è da aggiungersi a quello sanitario, specie se si dovesse far fronte a una nuova ondata virale. “Non possiamo sacrificare l’educazione dei nostri figli a tempo indeterminato – conclude l’editorialista inglese – solo a beneficio dei più anziani. Il problema della riapertura delle scuole è diventato centrale nella risposta alla pandemia. Richiede saggezza, diplomazia e grande attenzione. Finora il governo britannico non ha mostrato nessuna di queste qualità”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur