Financial Times: Il costo della chiusura delle scuole sarà molto alto

Tenere le scuole chiuse avrà un costo altissimo. A dirlo è il quotidiano finanziario inglese che disegna un quadro del suo paese.

Anche nel Regno Unito, Boris Johnson alla fine si è dovuto arrendere al diffondersi del Coronavirus ed è stato costretto al lockdown.

L’articolo del quotidiano inglese, ripreso dal sito Startmag ,  mette a confronto alcune incongruenze sotto la gestione del Premier britannico. “Da un lato – scrive Tim Hartford, una delle penne migliori – la maggior parte dei bambini non tornerà a scuola prima di settembre. Dall’altro, gli zoo riaprirebbero i battenti”.

Il giornalista sostiene che non ci sono rischi per i bambini, quindi le scuole potrebbero riaprire in tranquillità. I docenti – di conseguenza – non dovrebbero correre grandi rischi proprio in virtù del fatto che i giovani non sono “vettori virali”.

Inoltre, secondo i dati registrati, gli insegnanti non sono risultati essere fra le categorie a rischio, così come anche osservando la situazione di altre nazioni, le scuole sono risultate “uno dei tanti posti dove il virus può diffondersi” ma non certo allo stesso livello di ristoranti e trasporti pubblici.

Al contrario il costo dell’isolamento sociale dei bambini è da aggiungersi a quello sanitario, specie se si dovesse far fronte a una nuova ondata virale. “Non possiamo sacrificare l’educazione dei nostri figli a tempo indeterminato – conclude l’editorialista inglese – solo a beneficio dei più anziani. Il problema della riapertura delle scuole è diventato centrale nella risposta alla pandemia. Richiede saggezza, diplomazia e grande attenzione. Finora il governo britannico non ha mostrato nessuna di queste qualità”.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Scegli il corso ideato da Eurosofia per acquisire le nuove, indispensabili competenze