Filiera libro al Governo: serve aiuto straordinario e urgente per ripartire

Stampa

Lo chiedono AIB – Associazione Italiana Biblioteche, AIE – Associazione Italiana Editori e ALI – Associazioni Librai Italiani: “Un aiuto straordinario e urgente per salvare il mondo del libro e ripartire”.

La priorità in questo momento è salvare il settore con un piano di aiuti immediati che diano liquidità e sostegno a tutti i soggetti della filieraspiegano i tre presidenti Rosa Maiello, di AIB, Ricardo Franco Levi , di AIE e Paolo Ambrosini di ALI.

Sono urgenti – proseguono le associazioni – interventi immediati a sostegno di imprese, specie le più piccole, di biblioteche, di lavoratori, autori e traduttori“.

Più nello specifico le tre associazioni chiedono: “Risorse alle biblioteche di pubblica lettura per un piano straordinario di acquisti di libri, con particolare attenzione alle librerie del territorio, e un sostegno diretto che favorisca l’acquisto dei libri destinato ai consumatori, ai lettori, alle famiglie con uno strumento analogo al bonus cultura, la cosiddetta 18App, che si è dimostrato di straordinaria efficacia“.

Dopo l’emergenza, dicono i presidenti delle associazioni, “presenteremo ancora una volta assieme quelle che a nostro avviso dovrebbero essere le linee guida per uno sviluppo equo e sostenibile del settore del libro, centrale per lo sviluppo culturale e democratico del Paese“.

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia