Figlio bocciato: minaccia la prof di morte al telefono

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un genitore ha minacciato di morte una docente al telefono ritenendola responsabile della bocciatura del figlio.

Ne parla Repubblica.

Per questo motivo l’uomo, un albanese di 50 anni, è stato denunciato dai carabinieri per minacce aggravate.

Giovedì l’uomo, padre di un 16enne, ha telefonato a una professoressa dell’istituto professionale in provincia di Milano, dicendole che l’avrebbe uccisa perchè si sarebbe opposta alla promozione del figlio.

Il preside ha chiamato i carabinieri, l’uomo si è dichiarato dispiaciuto, ma l’accusa nei suoi confronti è di minacce aggravate.

Sempre in provincia di Milano una professoressa di 52 anni è stata spintonata e minacciata dal padre di un alunno 13enne della scuola media dopo aver appreso della sua bocciatura dalla consegna della pagella.

Anche in questo caso sono intervenuti i carabinieri che hanno denunciato l’uomo, un italiano pregiudicato di 53 anni, per percosse e minacce.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione