FI chiede concorsi biennali e critica il Ministro Carrozza sulla selezione dei docenti

di redazione
ipsef

red – Ad intervenire sulle dichiarazioni del Ministro Carrozza che ha affermato non veritiera l’idea che in Italia ci sono molti insegnanti, è stata l’On Centemero, responsabile scuola di Forza Italia.

red – Ad intervenire sulle dichiarazioni del Ministro Carrozza che ha affermato non veritiera l’idea che in Italia ci sono molti insegnanti, è stata l’On Centemero, responsabile scuola di Forza Italia.

“Non è vero – ha detto il ministro Carrozza a margine del convegno alla Luiss – che gli insegnanti sono troppi rispetto alle esigenze, anzi secondo me ce ne vorrebbero di più. Sicuramente sono per un potenziamento delle ore di insegnamento rispetto a un taglio”.

"Nelle parole della Ministra Carrozza – ha replicato la deputata di Forza Italia Elena Centemero – sul numero degli insegnanti in servizio, si concretizza, ancora una volta, la tendenza tanto cara alla sinistra e alla CGIL a privilegiare la quantità sulla qualità. Sarebbe bene che la Ministra iniziasse a occuparsi, più che della consistenza numerica del corpo docente, della formazione, dell’aggiornamento e delle modalità di reclutamento di chi insegna".

"La proposta di Forza Italia – ha dichiarato – è chiara da sempre: concorsi biennali legati ai bisogni delle reti di scuole e valutazione seria prima dell’assunzione a tempo indeterminato. Mettere al centro della scuola gli studenti non significa aumentare la quantità di coloro che sono chiamati a trasmettere competenze ai ragazzi ma modernizzare la didattica e migliorare, nel complesso, il servizio formativo offerto".

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare