Festa di fine Ramadan, oggi a Pioltello la scuola è chiusa. Il governo studia nuove norme sulle chiusure per motivi religiosi

WhatsApp
Telegram

La chiusura dell’Istituto Iqbal Masih di Pioltello per la fine del Ramadan ha acceso un acceso dibattito a livello nazionale. Il Governo, infatti, starebbe lavorando su nuove norme per evitare che le scuole autorizzino assenze legate a feste religiose in assenza di accordi tra Stato e confessioni religiose.

La decisione dell’Istituto Iqbal Masih

Il Collegio dei docenti e il Consiglio di Istituto dell’Iqbal Masih avevano già deciso a maggio 2023 di chiudere la scuola il 10 aprile per la fine del Ramadan. La scelta era stata motivata con l’obiettivo di evitare aule vuote e interruzioni nel programma scolastico, visto l’alto numero di studenti musulmani che avrebbero preso parte ai festeggiamenti.

Le novità dal Governo

La questione è stata discussa nel corso del Consiglio dei Ministri del 9 aprile. Il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara ha illustrato ai colleghi la situazione e ha annunciato che sta lavorando a una soluzione.

Ipotesi di una nuova norma

Una delle ipotesi allo studio sarebbe quella di introdurre una norma che vieti alle scuole di autorizzare assenze legate a feste religiose se non in presenza di accordi specifici tra Stato e confessioni religiose.

Obiettivo: evitare confusione e conflitti

L’obiettivo del Governo è quello di trovare una soluzione di buonsenso che regoli una situazione che rischia di creare confusione e conflitti. La norma, però, dovrà essere congegnata in modo da non risultare invasiva delle prerogative regionali.

Solidarietà alla scuola

Nel frattempo, la scuola Iqbal Masih ha ricevuto la solidarietà dei parroci di Pioltello e del Vescovo di Milano, che hanno apprezzato la decisione di chiudere la scuola per la festa del Ramadan.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri