Festa del 2 giugno, Valditara: “Costituzione e Repubblica mettono al centro lo studente”

WhatsApp
Telegram

Parata ai Fori Imperiali per il 2 giugno, la Festa della Repubblica. A margine dell’evento, il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, risponde ai giornalisti presenti.

“Oggi – inizia Valditara – celebriamo il trionfo della nostra democrazia e la resistenza del popolo italiano. Il Due giugno non è solo una data nel calendario, è un simbolo della nostra identità nazionale e dei valori che la guidano.”

Il Ministro ha sottolineato l’importanza dell’educazione come strumento per preservare la democrazia e alimentare il merito. “Il compito dell’istruzione – ha continuato – è quello di plasmare le menti e i cuori dei nostri giovani, ricordando loro il valore della libertà e del sacrificio. Solo così, potremo continuare a crescere come società, basata sul merito e non sull’ineguaglianza.”

Sul tema del merito, Valditara ha esposto la sua visione per un’Italia del futuro. “In un mondo sempre più competitivo – ha detto – il merito è l’unico strumento che garantisce uguaglianza di opportunità. Siamo qui per costruire un’Italia dove ognuno può realizzare il proprio potenziale, indipendentemente dalla sua origine o stato sociale.”

Infine, il Ministro ha espresso ottimismo per il futuro del Paese. “Nonostante le sfide che ci attendono, sono fiducioso che l’Italia continuerà a brillare come faro di democrazia e innovazione. Siamo un popolo resiliente, creativo e determinato”,

WhatsApp
Telegram

Storia di Giacomo Matteotti che sfidò il fascismo: una grande lezione di educazione civica per tutti. Webinar gratuito