Festa 17 Marzo, oggi la decisione del Cdm

di redazione
ipsef

Nonostante il tentativo della pompa magna, il centocinquantesimo anniversario dell’"Unità d’Italia" scricchiola sotto il peso della "sua età", con la Lega e, a quanto pare, gli autonomisti siciliani non molto propensi al festeggiamento.

Nonostante il tentativo della pompa magna, il centocinquantesimo anniversario dell’"Unità d’Italia" scricchiola sotto il peso della "sua età", con la Lega e, a quanto pare, gli autonomisti siciliani non molto propensi al festeggiamento.

A ciò si aggiunge la richiesta della presidente di Confindustria Emma Marcecaglia di festeggiare la giornata senza sospendere le attività lavorative e il ministro Gelmini favorevole a non tenere chiuse le scuole.

Sarà il Consiglio dei Ministri di oggi a dire l’ultima parola sulla festività straordinaria del 17 Marzo di quest’anno. Sebbene in via ufficiosa, si sa già che la decisione sarà un compromesso che lascerà alle scuole autonomia decisionale.

Ignazio La Russa, in una intervista al Corriere della Sera ha così espresso la sua opinione: "decideremo in Cdm. Mi auguro che la decisione sia di tutti ma anche chi non è d’accordo spero poi sia rispettoso. Fosse per me il 17 sarà festa sicuramente: credo che questa festa si debba fare a prescindere".

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione