Ferrara, stop a rette nido e infanzia per bambini in quarantena

WhatsApp
Telegram

A Ferrara i bimbi in quarantena per contagio da Covid non pagheranno la retta del nido e della scuola d’infanzia per i giorni di assenza, e allo stesso modo dalle rette verranno scontati i giorni di eventuale sospensione dei servizi causati dal Covid.

E’ il sindaco Alan Fabbri ad annunciare il provvedimento approvato questa mattina dalla Giunta, che ha deciso di decurtare le rette dei servizi d’infanzia comunali (zero-sei anni) “in rapporto agli eventuali periodi di assenza dei bambini dovuti alla sospensione obbligata, con provvedimento istituzionale, dell’attività della sezione o del plesso frequentato oppure in caso di quarantena o isolamento fiduciario del minore, attestata da certificato medico o provvedimento dell’Ausl”.

Per il sindaco è “un piccolo passo che permetterà a chi è già colpito da una situazione difficile di non doversi preoccupare di un costo per un servizio di cui non può usufruire”. Le riduzioni saranno retroattive e valide già a decorrere dallo scorso settembre e fino alla fine dell’emergenza sanitaria, e saranno calcolate sulla base del numero di giorni di assenza in rapporto al periodo mensile di apertura previsto per il servizio.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”