Ferie non godute, docenti recuperano quelle del 2012/13

Stampa

Il tribunale di Reggio Emilia, in data 14 giugno 2016, ha emesso una sentenza di condanna del Ministero dell'Istruzione, in seguito a ricorso promosso da alcuni docenti iscritti al sindacato SGB Scuola e patrocinati dall' avv. Carmelo Filocamo.

Il tribunale di Reggio Emilia, in data 14 giugno 2016, ha emesso una sentenza di condanna del Ministero dell'Istruzione, in seguito a ricorso promosso da alcuni docenti iscritti al sindacato SGB Scuola e patrocinati dall' avv. Carmelo Filocamo.

La sentenza riguarda il diritto del personale precario al pagamento dell'indennità sostitutiva per le ferie non godute nell' a.s. 2012/13.

Si tratta del periodo di ferie che il personale scolastico assunto con contratto a tempo determinato non ha potuto fruire a causa del loro particolare contratto di lavoro, contratto che impediva la fruizione delle ferie durante l'anno scolastico e poneva il termine del rapporto di lavoro precedentemente al periodo destinato alle ferie (l'estate).

E' stata smontata la singolare tesi sostenuta dal MEF (Ministero di Economia e Finanza) nelle circolari diramate in materia durante l'anno 2013. Secondo la tesi ministeriale il divieto di monetizzazione delle ferie per i dipendenti pubblici, introdotto in quel periodo dalla Legge, nell'ambito del comparto Scuola andava anticipato di un anno per il personale precario, mentre per il personale di ruolo il divieto entrava in vigore l'anno successivo.

Il Sindacato SGB conferma il suo impegno nella lotta contro tutte le discriminazioni tra personale a tempo determinato e indeterminato perché persone che fanno lo stesso lavoro meritano gli stessi diritti.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur