Ferie non godute, Anief: a Piacenza il giudice fa avere ad una docente 1.886 euro più interessi

WhatsApp
Telegram

Le ferie non utilizzate dal supplente vanno pagate: lo conferma il giudice di Piacenza, settore Lavoro e Previdenza e Assistenza, che nell’esaminare il ricorso presentato dai legali Anief a difesa di una docente precaria ha emesso una sentenza esemplare che assegna all’insegnante ricorrente 1.886 euro con “gli interessi delle singole scadenze a saldo”.

Il pieno “riconoscimento delle ferie non godute” si allinea alla recente nuova ordinanza della Corte di Cassazione, la quale ha dato ragione ad un dirigente pubblico che ha avviato un contenzioso proprio sulla questione della monetizzazione delle ferie non godute e relativo onere della prova di richiesta di esercizio delle stesse: il giudice ha ribadito che “il diritto alle ferie annuali retribuite dei dirigenti pubblici, in quanto finalizzato all’effettivo godimento di un periodo di riposo e di svago dall’attività lavorativa (nel quadro dei principi di cui agli artt. 36 Cost. e 7, par. 2, della direttiva 2003/88/CE), è irrinunciabile; ne consegue che il dirigente il quale, al momento della cessazione del rapporto di lavoro, non ne abbia fruito, ha diritto a un’indennità sostitutiva, a meno che il datore di lavoro dimostri di averlo messo nelle condizioni di esercitare il diritto in questione prima di tale cessazione, mediante un’adeguata informazione nonché, se del caso, invitandolo formalmente a farlo (C. 13613/2020)”.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ricorda che “il pagamento delle ferie mai fruite è un risultato importante perché porta giustizia su una questione centrale. Invitiamo tutti coloro che volessero ricorre con Anief per recuperare delle cifre importanti ma sottratte illegittimamente dagli stipendi, a partire dalle ferie non godute eppure negate, a non esitare e rivolgersi al nostro giovane ma sempre più combattivo e vincente sindacato rappresentativo.  Invitiamo i docenti e Ata che hanno subìto questo sopruso, di utilizzare il Calcolatore gratuito online messo a disposizione dall’Anief e se lo ritengono opportuno di contattare le nostre sedi territoriali”.

CLICCA QUI per ricorrere con Anief per recuperare, in soldi, i giorni di ferie non godute

WhatsApp
Telegram