Feder.ATA denuncia la drammatica situazione delle Segreterie Scolastiche Italiane, basta molestie burocratiche

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Feder.ATA – Da tempo la Feder.ATA segnala e denuncia la drammatica situazione delle Segreterie Scolastiche Italiane, sempre più afflitte da mille molestie burocratiche, con l’attuale organico ridotto a causa dei tagli effettuati e con l’impossibilità di sostituzione dei Colleghi assenti, che stanno affrontando in questo periodo di fine anno, già gravoso e impegnativo per gli Esami di Stato, la liquidazione dei compensi accessori al personale, e altre incombenze che non stiamo ad elencare perché note a tutti noi, anche la valutazione e l’inserimento al SIDI delle innumerevoli domande pervenute dagli aspiranti docenti di II e III fascia relative al triennio 2017/2020 entro il 30 Giugno 2017, come da D.M. 374 dell’1.06.2017.

La scadenza di presentazione delle domande è fissata al 24 Giugno 2017, mentre la valutazione e l’inserimento al SIDI delle domande di supplenza deve essere completata dalle Segreterie entro il 30 Giugno c.m. ; ciò significherà che potrebbero pervenire documentazioni anche oltre il 30 Giugno c.m., un’assurdità, degna di un Paese dove vengono calpestati i minimi diritti dei lavoratori e messa in pericolo anche la loro salute fisica e mentale.

E’ superfluo ribadire che in così poco tempo a disposizione la valutazione di una grande quantità di domande porterà inevitabilmente il rischio di errori e grande confusione, oltre che criteri non omogenei di valutazione tra le diverse Istituzioni Scolastiche; sarebbe stata una scelta più equa e responsabile la valutazione e l’inserimento degli aspiranti di II^ e III^ Fascia farle coincidere in un periodo dell’anno meno impegnativo per le Segreterie Scolastiche.

Siamo stati abbandonati a noi stessi, pretendiamo pertanto che la scadenza della valutazione e dell’inserimento al SIDI delle domande sopraindicate venga prorogata, per permettere un normale svolgimento della relativa attività amministrativa.

Andare a lavorare ogni giorno, per il Personale ATA, sta diventando un vero dramma umano e psicologico, perché stiamo rischiando tutti di ammalarci di stress, stanno aumentando notevolmente i conflitti interni che naturalmente finiranno per coinvolgere negativamente tutto il sistema Scuola.

Tutti debbono sapere che se crollerà l’organizzazione e la funzionalità del Personale ATA, tutto il sistema scolastico andrà irrimediabilmente in rovina e sprofonderà in un baratro senza via d’uscita.

Il Sindacato Feder.ATA fa presente che nelle decisioni di deliberare e approvare il Decreto Ministeriale n. 374 dell’1 giugno 2017 di aggiornamento della II^ e la III^ Fascia delle graduatorie di circolo e di istituto del personale docente ed educativo con validità per gli anni scolastici 2017/2018, 2018/2019 e 2019/2020 erano presenti tutte le OO.SS. firmatarie di Contratto e sapevano certamente al caos che andavano incontro le Segreterie Scolastiche , le stesse Organizzazioni Sindacali, oggi, si dichiarano contro il D.M. 374 del 1 giugno 2017.

Chiediamo rispetto nei confronti degli Assistenti Amministrativi, che si trovano ad operare in una complessa situazione lavorativa quotidiana, e nel caso della valutazione di una moltitudine di domande le quali richiedono una specializzazione e una professionalità che non si possono improvvisare in situazioni disastrate, al limite del collasso.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione