Feder.ATA, chiesto incontro alla Fedeli per superare criticità personale ATA

WhatsApp
Telegram

La Feder.ATA ha scritto alla ministra Fedeli, al fine di chiedere un incontro. La richiesta nasce dalle tante criticità del summenzionato personale e dalla volontà della Feder.ATA di contribuire a superarle.

LA RICHIESTA

Spett/le Ministro dell’Istruzione

siamo la Federazione del Personale Amministrativo Tecnico e Ausiliario della Scuola (Feder. ATA), l’unico sindacato di categoria in rappresentanza del personale ATA, una classe di lavoratori composta da circa 200.000 unità suddivisa in 8.200 Direttori Sga, 48.000 Assistenti Amministrativi, 17.000 Assistenti Tecnici e 120.000 Collaboratori Scolastici, da molti anni al centro di tagli sconsiderati che hanno fatto perdere circa 50.000 posti in organico di diritto, siamo inoltre stati ingiustamente ignorati dalla Legge 107 sulla Buona Scuola.

Con il nostro prezioso contributo, da sempre, con molto impegno e dedizione, ogni mattina ci adoperiamo in mille modi per far funzionare il sistema scolastico, nell’interesse dell’intero sistema di istruzione italiana e a vantaggio di tutti.

Nel farle i nostri migliori e più sentiti auguri per il Suo importante e gravoso incarico, ci permettiamo di offrirle il nostro competente ed autorevole contributo in merito ad una soluzione alle numerose problematiche relative al personale Amministrativo Tecnico e Ausiliario, dai devastanti tagli degli organici al divieto di nominare supplenti solo per citarne alcuni, che hanno creato e creano notevoli disagi anche all’utenza, oltre che momenti di pericolo per la mancata sorveglianza e pulizia con rischi igienico sanitari e di sicurezza e ritardi nell’espletamento delle molteplici pratiche amministrative ulteriormente aumentate a seguito anche della Legge sulla “Buona Scuola”.

A tal proposito Le chiediamo cortesemente un incontro urgente per cercare di trovare una valida soluzione, nell’interesse dell’utenza in primis, per i problemi di tutti gli ata che stanno garantendo con spirito di sacrificio e abnegazione la sopravvivenza della nostra amata scuola statale.

Restiamo in attesa di un Suo cortese cenno di risposta certi che una fattiva e proficua collaborazione sia indispensabile soprattutto per il bene primario dei nostri alunni, che rimane il nostro obiettivo primario.

Confidando nelle Sue doti, nella Sua profonda esperienza e conoscenza, ringraziamo, porgiamo distinti saluti con i migliori auguri di Buone Feste, e rimaniamo a disposizione per ogni qualsiasi chiarimento e/o richiesta.

Il Presidente Nazionale Feder.ATA

Giuseppe Mancuso

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff