Fedeli, supplenti saranno in cattedra per il 15 settembre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“E’ in atto il monitoraggio affinché l’anno scolastico al 15 settembre inizi regolarmente con tutti i docenti in classe, cioè con gli insegnanti di ruolo e i supplenti. L’impegno che ci eravamo presi era di non avere quest’anno una girandola di insegnanti nei primi mesi per garantire a studenti e famiglie un avvio normale e ordinato dell’anno scolastico. Siamo nella fase in cui si chiamano i supplenti per le cattedre rimaste scoperte”

Lo ha detto la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, ai microfoni di Radio24. L’obiettivo del Miur è continuare a ridurre il numero dei precari della scuola. Quest’anno, ha ricordato la ministra, “abbiamo già diminuito di 15.100 il numero dei docenti precari, un buon segnale e un passo in avanti verso la stabilizzazione. Ma l’oggettiva difficoltà è che per alcune materie non abbiamo docenti di ruolo che possano coprire le cattedre, quindi dobbiamo utilizzare personale a tempo determinato. Non c’è dubbio però che quest’anno avremo 15.100 supplenti in meno”.

Per quanto riguarda i trasferimenti, ha concluso, “tutte le procedure sono state già fatte e concluse il 15 agosto. Adesso abbiamo la parte delle assegnazioni e della chiamata delle scuole dei supplenti. Abbiamo fatto uno sforzo enorme, come uffici del ministero e delle scuole a livello provinciale, ci siamo dati un cronoprogramma preciso, con date precise. Chi ha ottenuto il trasferimento lo sa già, abbiamo affrontato tutto per tempo”.

Gli avvisi degli Uffici Scolastici per le nomine da GaE

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione