Fedeli, nessun taglio alla scuola ma razionalizzazioni. Salve le 52mila assunzioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Ci sono spese di razionalizzazione che hanno toccato tutti i ministeri. Ciascun ministero ha scelto dove fare risparmi. Anche io l’ho fatto, ma non ho toccato le voci fondamentali”.

Lo ha assicurato la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, intervenendo a Studio 24. I risparmi – ha aggiunto – “non andranno a toccare le 52.000 assunzioni, gli insegnanti di sostegno, gli interventi per l’inclusione. Insomma, le cose fondamentali rimangono”. Quanto all’avvio del prossimo anno scolastico, la ministra ha ribadito che ” dal 15 settembre, o comunque a seconda del calendario scolastico delle diverse regioni, tutti gli insegnanti saranno in classe, sia le nuove assunzioni (circa 52.000) sia i supplenti, ma quelli annuali non quelli a girandola” ha precisato.

Tutto sulle assunzioni

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione