Fedeli a Catanzaro, contrastando la povertà educativa si contrasta anche quella economica

WhatsApp
Telegram

“La crescita del Sud, non è soltanto un interesse locale e della Calabria, ma interessa tutto il Paese.

Qui, oggi, si sta cercando di creare un sistema che parte dal basso e che mira alla comunità educante coinvolgendo tutte le parti sociali del territorio, per questo voglio che questo metodo venga presentato al Miur”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Valeria Fedeli, intervenendo a Catanzaro alla presentazione del manifesto programmatico della “Sfida della comunità educante in Calabria”, un patto programmatico interistituzionale finalizzato alla sperimentazione di forme operative di comunità educanti nei territori calabresi.

“Questa idea – ha aggiunto il Ministro – è molto più vicina alle richieste dell’Onu di quanto non lo siano molte altre perché mira ad includere nella realizzazione di una buona scuola anche le famiglie ed il tessuto sociale. Solo contrastando la povertà educativa si può contrastare anche la povertà economica. É da qui che si parte”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio