Fedeli: 85 euro di aumento stipendiale ci sono, ma non saranno a pioggia per tutti. Cifra media

Stampa

Oggi il Ministro Fedeli ha partecipato ad un faccia a faccia con il segretario della FLCGIL relativamente al rinnovo dei contratti dei docenti.

Il Ministro ha confermato che saranno rispettati i termini dell’accordo del 30 novembre 2016 durante il quale le sigle sindacati hanno firmato per un aumento medio di 85 euro sulla base di criteri che prenderanno in considerazione anche l’aspetto meritocratico.

“Dopo aver completato la nostra verifica – ha detto il Ministro – stiamo facendo un confronto con le organizzazioni di rappresentanza. Il Miur – ha continuato la Fedeli – farà un atto di indirizzo semplificato all’Aran per aprire il prima possibile il tavolo negoziale”.

Fedeli ha, inoltre, ha sottolineato che lo Stato è disposto a investire nella scuola. “Considero – ha detto – l’accordo del 30 novembre importante, perchè ha già stabilito qual è la cifra media, poi si discute nel merito, per questo rinnovo contrattuale. Poi ci sono dei temi rimasti aperti, ad esempio come pesano gli 80 euro”.

Una questione quest’ultima che potrebbe vedere i docenti con un aumento stipendiale, ma con una detrazione degli 80 euro di bonus a causa del superamento dello stipendio minimo.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur