A febbraio i docenti precari di religione si sono scoperti a tempo indeterminato

di redazione
ipsef

Lo SNADIR informa che la Direzione Generale dei Servizi Informatici e dell’innovazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi ha reso noto che – a causa dell’introduzione del cedolino unico – nel mese di gennaio i docenti di religione a tempo determinato con incarico annuale, hanno trovato nel loro cedolino la dicitura “a tempo indeterminato”.

Lo SNADIR informa che la Direzione Generale dei Servizi Informatici e dell’innovazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi ha reso noto che – a causa dell’introduzione del cedolino unico – nel mese di gennaio i docenti di religione a tempo determinato con incarico annuale, hanno trovato nel loro cedolino la dicitura “a tempo indeterminato”.

La stessa Direzione informa per le vie brevi che si è trattato evidentemente di un errore nel sistema che sarà prontamente corretto con il mese di febbraio 2011.

Versione stampabile
anief
soloformazione