Fratelli d’Italia: personale Covid dimenticato, ma miliardi per l’inutile reddito di cittadinanza

WhatsApp
Telegram

“Il decreto Sostegni ter è insufficiente e superato. Non dà risposte perché non nasce da una visione e non ha il coraggio di utilizzare risorse per offrire risposte tempestive e reali. Fratelli d’Italia si è battuta per la proroga a giugno 2022 del personale Covid nelle scuole”. Lo ha dichiarato il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, nel corso del suo intervento in Aula sul decreto Sostegni ter.

“Personale che – ha aggiunto – serve a mandare avanti alla scuola italiana e che a 14 giorni dalla scadenza dei contratti non trova nessuna certezza; personale che ha accettato di andare a lavorare anche molto lontano da casa con scelte familiari difficili. Si tratta di 55mila italiani che vogliono continuare a lavorare, mentre il governo preferisce utilizzare miliardi per pagare gli inutili e improduttivi sussidi del Reddito di Cittadinanza. Fratelli d’Italia è ancora a chiedere al governo, nonostante i partiti di maggioranza avrebbero potuto farlo approvando il mio emendamento 19.31, di trovare risorse e utilizzare queste professionalità fino a giugno. Basta illuderli con confuse soluzioni dettate da logiche ragionieristiche e non politiche”.

Organico Covid docenti e Ata, spunta proroga ponte fino al 30 aprile. Sasso: “Le nostre scuole hanno bisogno di loro, servono altri soldi”

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?