Fratelli d’Italia a Bianchi: “Educazione sessuale è competenza di genitori e famiglie”

Stampa

Anche Fratelli d’Italia si scaglia contro la proposta del Ministro Bianchi di introdurre nelle scuole un’educazione sessuale. Secondo le deputate Bucalo e Frassinetti, non si tratterebbe di argomenti su cui può intervenire il Ministero.

Il ministro dell’Istruzione Bianchi dice che “è ora di andare avanti” sull’educazione sessuale e che ‘dobbiamo educare agli affetti e in questo ricade anche il sesso’. Noi crediamo invece che questi siano temi di cui non si devono occupare né Bianchi, né il Ministero perché di esclusiva competenza dei genitori e delle famiglie“.

Lo dichiarano in una nota i deputati di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti ed Ella Carmela Bucalo, responsabili Istruzione e Scuola di FdI.

Il compito del Ministro e del Ministero è lavorare affinché la scuola riparta in sicurezza, venga scongiurato l’incubo della Dad e risolti i problemi strutturali del sistema scolastico“, proseguono le parlamentari.

Gli affetti e il sesso non sono di sua competenza perché su questo fronte il primato educativo è della famiglia. Siamo, invece, favorevoli al ritorno dell’educazione civica, materia già reintrodotta con una legge in questa legislatura e dove sono contemplati, oltre ai temi istituzionali, anche la difesa dell’ambiente e il rispetto degli animali“, concludono Bucalo e Frassinetti.

Bianchi: “Sull’educazione sessuale a scuola è ora di andare avanti, se ne parla da quando ero piccolo io”

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti