Fattura elettronica dal 2019, anche per i piccoli condomini?

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Fattura elettronica con obbligo dal 2019, per i possessori di partita IVA, vale anche per i piccoli condomini? E’ consigliato il pin di Fisco online?

Buongiorno, volevo sapere se come Amministratore che gestisce solo 1 condominio con 3 proprietari dovevo comunque abilitarmi per la fatturazione elettronica. Se la risposta fosse affermativa, vorrei sapere se posso gestirle attraverso un portale tipo Aruba o se dovrò fare richiesta all’Agenzia delle Entrate per attivare il servizio Fisconline? Vi ringrazio anticipatamente.

 

La circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 8/E e il provvedimento n. 89757/2018, chiariscono le specifiche tecniche per l’emissione della fattura elettronica e i soggetti obbligati.

La circolare precisa che tra i soggetti passivi obbligati vi sono anche gli amministratori di condominio.

Come già abbiamo precisato in un nostro intervento, la compagine condominiale è da ritenersi come un consumatore e, in quanto tale, possa giovarsi delle norme stabilite nel Codice del Consumo (Corte di Cassazione Ordinanza 10679 del 22 maggio 2015).

Fattura elettronica per i condomini

Come riporta anche l’associazione nazionali amministratori professionisti di immobili (Anapi), a  partire dal 1° gennaio 2019, così come stabilito dalla Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 ( legge di bilancio 2018) per tutti gli amministratori di condominio ci sarà l’obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato. Chi si trova all’estero dovrà trasmettere telematicamente le fatture entro il giorno 5 del mese successivo a quello dell’emissione o di ricezione. Anziché in formato cartaceo, quindi, gli amministratori di condominio dovranno emettere la cosiddetta fattura elettronica, in formato XML la cui trasmissione dovrà avvenire unicamente attraverso il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate (SdI). Il documento elettronico conterrà tutti gli elementi necessari, ex art. 21-bis del d.P.R. n. 633/72, eventualmente integrati da altre informazioni per l’invio.

Leggi anche: Fattura elettronica anche per i condomini, richiesta pec e codice univoco

Condomini senza partita IVA

Per i condomini senza partita IVA, non cambia nulla, nel senso che  potranno continuare a ricevere le fatture anche in cartaceo, i fornitori invieranno una copia analogica della fattura da loro emessa elettronicamente.

Fattura elettronica con Aruba o Fisco online

Se è possessore di partita IVA, il sistema Aruba è conforme all’intero processo di fatturazione elettronica e di conservazione è gestito nel pieno rispetto della normativa vigente. Io comunque, consiglio sempre di richiedere il pin di Fisco online, può essere utile anche in seguito per controllare la posizione fiscale condominiale.

Inoltre, il servizio di fatturazione elettronica gratuito dall’Agenzia delle entrate, tramite il sistema di interscambio. Mette a disposizione dei soggetti obbligati di accedere ad un sistema per la generazione, trasmissione e conservazione delle fatture.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile