Fase transitoria. Procedura per abilitati, entro fine settembre decreto per contenuti bando e valutazione prova e titoli

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Il decreto legislativo n. 59/2017, attuativo della legge 107/2015 e recante norme sul nuovo sistema di formazione e reclutamento dei docenti della scuola secondaria di I e II grado, prevede una fase transitoria (come  riferito in diversi nostri articoli) che condurrà al ruolo i docenti della GaE, delle GM 2016, i docenti abilitati e quelli non abilitati con almeno 3 anni di servizio. 

Per quanto riguarda i docenti abilitati, è prevista una procedura concorsuale per soli titoli e una prova orale non selettiva di natura didattico-metodologica (che peserà per il 40% rispetto ai titoli).

I docenti interessati verranno inseriti a domanda in una graduatoria di merito regionale ad esaurimento, dalla quale saranno poi ammessi, per scorrimento, ad un percorso di un solo anno corrispondente al terzo del percorso FIT, superato il quale potranno accedere al ruolo. L’Ammissione al predetto percorso comporta la cancellazione da tutte le graduatorie di merito, ad esaurimento e di istituto in cui si è inclusi.

Per quanto riguarda il contenuto del bando, i termini e le modalità di presentazione delle domande, di espletamento della prova orale e di valutazione della prova e dei titoli, i titoli valutabili e la composizione della commissione di valutazione, essi saranno disciplinati con decreto del MIUR da adottare entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto 59/2017, come previsto dall’articolo 17 comma 6 dello stesso:

Il contenuto del bando, i termini e le modalita’ di presentazione delle istanze, di espletamento della prova orale e di valutazione della prova e dei titoli, i titoli valutabili, nonche’ la composizione della commissione di valutazione sono disciplinati con decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università’ e della ricerca, da adottare entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto.

Considerato che il DM 59/2017 è entrato in vigore il 31 maggio 2017, per fine settembre si dovrà provvedere ad adottare il decreto disciplinante i summenzionati aspetti (contenuti, valutazione prova, titoli…).

L’emanazione del decreto, entro i termini previsti, è di fondamentale importanza per non bloccare l’iter della procedura, visto che il concorso deve essere bandito entro febbraio 2018.

Inizio anno scolastico, tutte le novità: dal concorso a cattedra alle prove Invalsi, dall’integrazione agli esami di Stato. Un e-book gratuito da scaricare

Versione stampabile
anief
soloformazione