Fase transitoria per assunzioni. Fedeli: nel 2017/18 ancora supplenze, ma diminuiranno

WhatsApp
Telegram

Della fase transitoria sul reclutamento docenti, che dovrà portare al ruolo i docenti della II fascia delle graduatorie di istituto, quindi abilitati, e i precari della III fascia con 36 mesi di servizio, si sa ancora poco.

Se non che ci saranno dei percorsi semplificati, e diversificati a seconda della condizione di precariato.

E’ una delle deleghe alle quali il Ministro Fedeli dice di tenere di più in una intervista a Lorena Loiacono su Il Messaggero “A questo tema è riservata una delle deleghe per me più importanti in discussione in Parlamento in queste settimane. Ai docenti poi chiediamo sempre più qualità e sempre più formazione, compresa la formazione in servizio. Di contro abbiamo l’obbligo di valorizzare il loro ruolo anche economicamente. Chi entra nella scuola come docente altamente formato deve avere anche un riconoscimento economico”

Se per il riconoscimento economico il contratto, con un aumento medio di 85 euro lorde potrebbe arrivare entro la fine dell’anno, per la fase transitoria occorrerà di più.

Intanto infatti – come precisa il Ministro – si prosegue con le immissioni in ruolo previste dalla Buona Scuola (smaltimento delle Graduatorie ad esaurimento e del concorso a cattedra 2016).

“Non possiamo risolvere tutto in un anno: nel 2017-2018 ci saranno ancora cattedre assegnate ai supplenti perché di certo non possiamo lasciarle scoperte. Ma andranno via via diminuendo”. E’ questo il punto fermo dal quale partire. E in effetti un’anticipazione di ciò la redazione di OrizzonteScuola l’aveva già fornita questa settimana nell’articolo Assunzioni precari abilitati e III fascia con 36 mesi di servizio: piano pluriennale, ma non parte da settembre e che vengono confermate nell’odierna intervista.

Un obiettivo che in realtà era stato anche del precedente Governo, poi la mobilità su tutti i posti disponibili e le assegnazioni provvisorie con requisiti molto ampi hanno fatto il resto.

La stessa apertura hanno registrato i docenti che nella giornata dell’8 marzo sono stati ricevuti al Ministero per un confronto sulla questione sostegno. Immissioni in ruolo sostegno. Miur ad Associazione MISoS: per specializzati di seconda fascia percorso concorsuale semplificato

Le modalità della fase transitoria dovranno essere inserite nella delega da approvare entro aprile 2017; i tempi deriveranno invece dalla ricognizione sugli aventi diritto e sulla proiezione dei posti disponibili in cui in queste settimane è impegnato il Ministero.

Leggi l’intervista integrale su Il Messaggero

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur