Fase 2, mobilità tra regioni: apertura solo tra limitrofe a basso contagio

di redazione

item-thumbnail

Il nodo cruciale per la riapertura del 18 maggio è la mobilità tra le regioni.

Secondo quanto riporta “Il Giornale”, ci sarebbe la possibilità di movimenti interregionali tra due regioni che presentano entrambi un basso contagio, non sarebbe possibile invece se una delle due regioni presenta ancora dati alti.

Le regioni potranno poi scegliere in autonomia cosa riaprire e cosa no, ma sempre sotto la stretta sorveglianza dello Stato, che potrà decidere le chiusure sulla base della curva epidemiologica.

Il Governo sta decidendo in queste ore se consentire le riaperture alle regioni dal prossimo 18 maggio invece che da giugno, come per esempio per parrucchieri ed estetiste, bar e ristoranti.

Tra le ultime novità ci sarebbe anche la possibilità di far visita agli amici e non più ai soli congiunti.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione