Fase 2, Granato (M5S): tutto riapre, solo nella scuola non si possono fare esami e concorsi?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Alla vigilia di una settimana importante per la scuola, con l’arrivo in Aula al Senato del Decreto Scuola il 21 maggio, il messaggio della Sen. Granato su Fb. 

“Tutto quanto disposto per gli esami di stato di fine primo e secondo ciclo è stato concepito nel decreto oggi al vaglio del Parlamento e nell’ordinanza in modo tale da essere improntato al più razionale buonsenso.
Niente prove scritte, ma dei colloqui articolati in modo tale da valutare i candidati anche in assenza degli scritti, realizzati con misure di sicurezza anche più restrittive rispetto a quelle previste per altri settori: distanze di almeno 2 metri tra commissari e dai candidati, ingresso scaglionato per gruppi massimo di 3 alunni con, al più, un accompagnatore a testa su appuntamento.”
E dunque, secondo la Sen. Granato, perché se si svolgeranno gli esami di Stato in presenza non dovrebbero potersi svolgere le prove dei concorsi per docenti?
Versione stampabile
Argomenti: