Farnesina risponde ad accuse su privatizzazione scuole italiane all’estero

Di
WhatsApp
Telegram

red – E lo fa tramite le pagine dell’Huffington Post e per bocca di Aldo Amati, Capo del Servizio per la Stampa e Comunicazione istituzionale del ministero degli Esteri, "nessuna chiamata diretta,  reclutamento attraverso procedure concorsuali "

red – E lo fa tramite le pagine dell’Huffington Post e per bocca di Aldo Amati, Capo del Servizio per la Stampa e Comunicazione istituzionale del ministero degli Esteri, "nessuna chiamata diretta,  reclutamento attraverso procedure concorsuali "

L’accusa scaturisce dal comma 2 dell’Art 9 del Decreto Istruzione che prevede, da parte delle istituzioni e delle iniziative scolastiche statali italiane all’estero, di reclutare, anche per le materie curriculari previste dall’ordinamento italiano, personale docente italiano o straniero, con contratto locale.

La FLCGIL è giunta anche a presentare un emendamento che ne chiede lo stralcio

Amati difende la scelta: “D’intesa con il ministero dell’Università e della ricerca, il ministero degli Esteri si sta adoperando per salvaguardare l’operatività di un sistema vittima di sostanziali tagli di bilancio. Al Senato è in discussione un decreto legge di iniziativa governativa che punta proprio a preservare la funzionalità del nostro sistema scolastico all’estero nonostante i sacrifici richiesti”.

E precisa che il nuovo DL “innanzitutto riapre la possibilità di inviare nuovamente personale scolastico dall’Italia. Poi vengono individuate le materie di insegnamento per le quali reclutare – attraverso procedure concorsuali – docenti in loco nei casi previsti dalla nuova normativa. Si tratta – sottolinea – di un reclutamento attraverso procedure concorsuali che avverrà attraverso gli Uffici scolastici operanti presso la rete diplomatico-consolare, sotto la supervisione ministeriale, e non per il tramite degli enti gestori e neppure per chiamata diretta dei dirigenti scolastici. Il provvedimento riguarderà esclusivamente le otto scuole statali e non i corsi e i lettorati”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur