Fare matematica giocando, contando e… sbagliando: via a “Matematica per tutti”!

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un grande concorso nazionale coinvolge le classi per un intero anno scolastico in giochi e attività fortemente cooperative per imparare tutti insieme ad amare la matematica e restituirle il posto che le spetta nella cultura.

Da sabato 6 ottobre è possibile iscriversi al con-corso MATEMATICA PER TUTTI (link), organizzato da Tokalon Matematica in collaborazione con Cinecittà World e Creativamente, con il patrocinio dell’Università degli studi Roma Tre; una proposta didattica rivolta agli studenti della scuola primaria (IV e V anno), della scuola secondaria di primo grado e del primo biennio della scuola secondaria di secondo grado (I e II anno) realizzata grazie alla collaborazione di un nutrito comitato didattico-scientifico, presieduto dalla prof.ssa Ana Millan Gasca, e composto da docenti di scuola primaria e secondaria, nonché da alcuni professori universitari.

Platone scriveva ne “Le Leggi” – dice Luigi Regoliosi, Presidente del Concorso e di Tokalon – che la matematica sveglia chi per natura è sonnolento e tardo di intelletto e lo rende pronto ad apprendere, di buona memoria e perspicace, facendolo progredire per arte divina oltre le sue capacità naturali. Siamo insegnanti spinti dal desiderio di fare matematica non solo con libri e quaderni e procedimenti meccanici. Troppe volte ci viene detto che la nostra disciplina è noiosa, difficile, complicata e piena di cose da sapere a memoria. Noi sappiamo che non è così, ma le nostre parole non sono sufficienti. Serve viverlo e scoprirlo e lo si deve fare in classe. Il gioco è una componente essenziale per imparare il gusto della scoperta, ecco perché abbiamo provato ad ideare un percorso di riscoperta dei concetti fondamentali della matematica elementare anche attraverso il gioco e la cooperazione in classe”.

Regolamento ufficiale

Cartolina illustrativa con tutte le scadenze

Sul sito www.matematicapertutti.it tutti i dettagli.

Versione stampabile
anief
soloformazione