Faraone (PD), nostri provvedimenti verranno rimpianti: 80 euro, infornata di 180mila precari, risorse per la scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A Coffee Break in onda su La7, il senatore del Pd Davide Faraone commenta la situazione politica attuale, scettico sulla possibilità che Salvini e Di Maio riusciranno veramente a formare un nuovo Governo, dopo l’ennesimo rinvio e la palese difficoltà per il nome del Premier.

Sottosegretario all’Istruzione durante il governo PD, il nome di Davide Faraone è legato in particolare alla comunicazione della riforma legata alla Buona Scuola, di cui non manca ancora di esaltare i provvedimenti.

“In Europa una cosa è confrontarsi con gli altri Paesi e far prevalere una flessibilità che ti consente di avere risorse economiche aggiuntive, come abbiamo fatto noi in questi anni, per il lavoro, la salute, l’istruzione – afferma Faraone, e le sue parole sono riprese da Il Fatto quotidiano – Altra cosa è andare lì pensando di spaccare tutto, come vogliono fare Salvini e Di Maio, e poi tornare con un pugno di mosche in mano”

E conclude “Pensiamo agli 80 euro, al Jobs Act, al reddito di inclusione, all’istruzione , all’infornata di 180mila precari , alle risorse per la scuola . Credo che tanti nostri provvedimenti, soprattutto vedendo all’opera questi nuovisti e questi personaggi, verranno rimpianti”

Le parole del Senatore Faraone richiamano quelle già pronunciate dalla Sen. Malpezzi

Diplomati magistrale, Di Maio contestato al Pirellone. Malpezzi (PD): ci aspettiamo 50mila assunzioni

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione