Faraone: “Insistere per tenere le scuole aperte. Non è la serie B”

Stampa

“Dobbiamo fare valutazioni solo sulla base degli indici Rt senza mai considerare la scuola come la serie b: quando si chiude una scuola si ha una reazione enorme su società e sul futuro del Paese”. Lo ha detto Davide Faraone a SkyStart.

L’apprendimento che si interrompe, la continuità come fattore psicologico sugli studenti, il carico sulle famiglie per cui abbiamo previsto ulteriori congedi parentali: semplicemente bisogna fare valutazioni oggettive sulla base di evidenze scientifiche. C’è da insistere per tenere le scuole aperte e far funzionare tutto ciò che gli ruota attorno e sopratutto i trasporti. Il tema del virus e delle sue varianti, come quella britannica che pare attaccare di più i ragazzi, va gestito. La dad deve essere uno strumento disponibile ma non un obbligo”, ha spiegato il presidente dei senatori di Italia Viva.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur