Faraone su Facebook: “Mai più ritardi nei pagamenti degli stipendi degli insegnanti supplenti”

Stampa

"Ogni anno, sempre in questo periodo, una parte degli insegnanti supplenti, subisce un ritardo nel pagamento degli stipendi. Una prassi inaccettabile.

"Ogni anno, sempre in questo periodo, una parte degli insegnanti supplenti, subisce un ritardo nel pagamento degli stipendi. Una prassi inaccettabile.

Abbiamo letto su qualche giornale che il problema sarebbe frutto amaro della Buona Scuola. Falso. È vero semmai il contrario: grazie alla legge 107 e alle risorse economiche destinate, questo sarà l'ultimo anno in cui gli insegnanti subiranno un ritardo nei pagamenti”. Così il Sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone. 

“Gli insegnanti che hanno svolto supplenze, perlopiù brevi, e che sono in attesa di ricevere lo stipendio da settembre – spiega Faraone – lo avranno entro pochi giorni. Ci siamo da subito attivati  per risolvere la questione. La maggior parte di coloro che si trovano in questa situazione riceverà entro questo mese gli arretrati dei mesi di settembre e ottobre, mentre a gennaio saranno saldate anche le mensilità di novembre e dicembre”.

 “Inoltre possiamo comunicare, che grazie alla Buona scuola, abbiamo risolto definitivamente il problema. Con 150 milioni della 107/2015 copriamo il buco nel fondo per il pagamento delle supplenze. Non ci ritroveremo – conclude il Sottosegretario – l’anno prossimo in questa stessa identica e incresciosa situazione”.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 31 dicembre 2021. Il 9 novembre ne parliamo in diretta. Registrati al webinar