Far scoprire agli alunni i legami degli studi classici con l’attualità. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Maria Pia Ciaraldi – Leggo l’appello alla rivalutazione del liceo classico di Mario Bocola.

Concordo su tutte le motivazioni affrontate: il latino e greco come base delle conoscenze e potenziamento delle capacità logiche; il rinnovare e tramandare l’identità e l’evoluzione della nostra cultura; l’importanza della lettura dei classici per decodificare il mondo moderno, comprendendo quanto siano attuali i pensieri di Cicerone, Lucrezio e Seneca e quanto possano rappresentare un “sentiero” di conoscenza del mondo per i ragazzi.

La proposta è quella di modernizzare e attualizzare l’insegnamento del latino e del greco. A tal proposito vorrei esprimere una mia personale riflessione: pensare non tanto al “cosa”, ma al “come”. E qui una richiesta a tutti quei meravigliosi insegnanti che hanno il privilegio di insegnare le discipline classiche.

Sono consapevole delle innumerevoli difficoltà all’interno delle quali i docenti si dibattono, ma il mio appello è: sappiate essere guide illuminate per le menti giovani, insegnate loro ad amare ciò che studiano, partendo dal loro mondo e dai loro problemi , sappiatele trascinare nella dimensione tremendamente attuale delle letture classiche. Solo così si avrà una rivalutazione degli studi classici e una vera rivoluzione generazionale.

Iscrizioni scuola, rivalutiamo il Liceo Classico. Lettera

Versione stampabile
anief anief
soloformazione