Family Act, sostegno per rette agli asili nido e per acquisto di libri scolastici. Fondi anche per le iscrizioni alle paritarie

WhatsApp
Telegram

Il Family Act è un pacchetto di deleghe per il Governo e fissa un insieme di obiettivi che l’esecutivo dovrà attuare attraverso una serie di provvedimenti.

Il Family Act reca misure che rientrano tra le riforme previste dal Piano Nazionale Ripresa e Resilienza, destinate alle famiglie con figli e allo scopo di promuovere la genitorialità e la funzione sociale ed educativa delle famiglie.

Tra gli interventi proposti c’è il sostegno alle famiglie per le spese scolastiche ed educative. Il Parlamento delega al Governo l’introduzione di contributi per coprire l’importo delle rette per gli asili nido, micro nido, scuola dell’infanzia, sezione primavera, nonché per i servizi di supporto a domicilio per le famiglie con figli che hanno meno di 6 anni.

Non solo, l’art. 2 della legge stabilisce di “prevedere misure di sostegno alle famiglie mediante contributi destinati a coprire, anche per l’intero ammontare, il costo delle rette relative alla frequenza dei servizi educativi per l’infanzia, secondo i requisiti di accreditamento previsti dalla normativa vigente, e delle scuole dell’infanzia, nonché mediante l’introduzione di servizi di supporto, anche individuale, presso le rispettive abitazioni per le famiglie con figli di età inferiore a sei anni”.

Ricordiamo, però, che la disposizione limita l’intervento al Sistema integrato 0-6.

Nel Family Act è prevista anche una delega per il rafforzamento dei contributi alle spese per l’acquisto dei libri di testo alla scuola secondaria di I° e di II° grado, per i viaggi di istruzione, per l’iscrizione o l’abbonamento ad associazioni sportive, per la frequenza di corsi di lingua straniera, di arte o musicali

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur