Facente funzione DSGA: 3 anni a luglio e laurea in lingue, non posso partecipare al concorso! Lettera

WhatsApp
Telegram
ex

Inviato da Concetta Gallo – Sono una D.S.G.A. Facente Funzione, laureata in “Lingue e letteratura straniere moderne, indirizzo Europeo”, ho la 2^ posizione economica, ho 10 anni da assistente amministrativo e 3 anni da DSGA il 01/07/2019.

Ho portato avanti il lavoro con autoformazione, chiedendo a destra e a manca indicazioni e trovandomi in condizioni difficili…

Sono comunque laureata, farò la DSGA per n. 3 anni, anzi per n. 38 mesi,al 31.08.2019, ma non ho diritto, né l’opportunità di diventare DSGA di
ruolo, poiché non ho il titolo specifico, né i 3 anni al 01.01.18… Quindi dopo n. 3 anni di sacrifici e rinunce verrò buttata fuori con una pedata nel sedere…

Se in questi anni avessi preso un’ulteriore laurea, anche telematica, in materie giuridiche, avrei potuto partecipare al concorso e anche superarlo, visto che si basa essenzialmente sul diritto.. Invece ho lavorato e ho imparato ( e ancora sto imparando) a fare la DSGA , quello che
sostanzialmente bisogna sapere per svolgere la mansione.. Ma secondo il governo e voi sindacati non serve saper fare il DSGA, serve sapere il
diritto.. poi a lavorare ci saranno nuove formazioni e forse tra altri n. 3 anni questi nuovi DSGA saranno in grado di fare qualcosa…o faranno fare
agli assistenti amministrativi.. “loro devono solo dirigere”.. (ma per comandare bisogna saper fare…).

Nella mia situazione ci sono molte altre persone, che non sono state tutelate da nessuno , ma solo usate, sfruttate e fra poco gettate via, come un oggetto che non serve più..

Ho iniziato questa nuova esperienza per costrizione, poiché ho la 2^ posizione economica e la scuola dove sono stata titolare per n. 6 anni é
senza DSGA dal 01.09.2015… Fra poco mi ritroverò con un pugno di mosche tra le mani, avendo perso forse altre opportunità e dedicandomi ad
un lavoro che assorbe il mio tempo anche oltre il limite orario di n. 36 ore settimanali..

Chiedo tutela nei miei confronti e nei confronti di tutte quelle persone che in questi anni hanno lavorato con spirito di sacrificio e abnegazione.

Penso che nel terzo millennio in nessun paese “democratico” e ritenuto “civile” e rispettoso dei “diritti umani e sociali”, possa accedere una cosa del genere! Un sopruso e un’assurdità di tali dimensioni!

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito