Evento “Per una scuola delle buone pratiche: Diritti a Scuola in Puglia”

WhatsApp
Telegram

inviato da Alessandra Operamolla – Le sedi territoriali pugliesi dell' A.D.A.M. (Associazione Docenti Abilitati per Merito) congiuntamente alle associazioni legate al mondo della scuola, dell'università e della conoscenza: ADI – Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani di Bari, dell'Unione degli Studenti, Link Coordinamento Universitario e Rete della Conoscenza – Bari hanno organizzato per martedì 5 aprile 2016 alle ore 16,  a Bari, presso l'Aula Magna dell'Istituto Domenico Romanazzi, il convegno "Per una scuola delle buone pratiche: Diritti a Scuola in Puglia" . Diritti a scuola  è un progetto virtuoso promosso dalla Regione Puglia per contrastare la dispersione scolastica e giunto quest'anno alla sua settimana edizione. 

inviato da Alessandra Operamolla – Le sedi territoriali pugliesi dell' A.D.A.M. (Associazione Docenti Abilitati per Merito) congiuntamente alle associazioni legate al mondo della scuola, dell'università e della conoscenza: ADI – Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani di Bari, dell'Unione degli Studenti, Link Coordinamento Universitario e Rete della Conoscenza – Bari hanno organizzato per martedì 5 aprile 2016 alle ore 16,  a Bari, presso l'Aula Magna dell'Istituto Domenico Romanazzi, il convegno "Per una scuola delle buone pratiche: Diritti a Scuola in Puglia" . Diritti a scuola  è un progetto virtuoso promosso dalla Regione Puglia per contrastare la dispersione scolastica e giunto quest'anno alla sua settimana edizione. 

Con il bando Diritti a Scuola, pubblicato lo scorso 3 marzo, la Puglia non solo dimostra ancora una volta la potenza del concetto di scuola inclusiva ed accogliente, offrendo agli alunni l'opportunità di colmare il gap di partenza che in molti casi determina gli abbandoni scolastici, ma anche l'efficacia di un finanziamento cospicuo e costante all'istruzione – in palio  30 milioni di euro per le scuole dei territori pugliesi. E dunque quest'anno i bambini e i ragazzi pugliesi di 193 scuole riceveranno l'apporto indispensabile di un esercito di docenti di italiano e matematica pronti a prendersi cura dei loro bisogni educativi. Insomma una vera ventata di novità per le scuole pugliesi che si trasformeranno ancora una volta in laboratori di innovazione, qualità e di cittadinanza attiva. Il convegno-dibattito vedrà la partecipazione di due relatori istituzionali, l'Assessore alla Formazione e al Lavoro Sebastiano Leo e il consigliere regionale, Presidente  della VI Commissione Cultura, Alfonso Pisicchio.

Gli operatori del settore e la cittadinanza tutta sono invitati vivamente a partecipare a questo momento di confronto aperto e discussione costruttiva.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur